Cinture di sicurezza bambini: Cosa sapere


SEGGIOLINI AUTO E CINTURE DI SICUREZZA BAMBINI

Tutti gli occupanti della vettura devono allacciare sempre le cinture, anche nei percorsi più brevi. Anche in presenza di airbag, perché i cuscini sono dispositivi che esplicano la loro funzione unitamente alle cinture.

Oltre a essere obbligatorio per legge per i sedili anteriori, i sedili posteriori e per gli eventualli sedili in terza fila.

Perfino a velocità minime, l’energia in un urto è tale da vincere la forza muscolare di chiunque.

Non è vero il luogo comune che chi siede dietro è al sicuro. Chi siede dietro rischia come chi sta davanti, anzi potrebbe essere proiettato fuori dall’abitacolo o contro gli schienali dei sedili anteriori.

Così come per gli adulti anche per i bambini vale in ragionamento che non sono al sicuro semplicemente per il fatto di viaggiare dietro.

E’ OBBLIGATORIO trasportare i bambini con il giusto sistema di ritenuta e non sulle ginocchia o lasciarli liberi sui sedili posteriori dell’auto.

Infatti, le cinture di sicurezza, per essere efficaci, è necessario che aderiscano bene al corpo quindi è preferibile non indossare abiti pesanti, ma regolare la temperatura dell’abitacolo in modo da viaggiare solo con giacche o maglioni.

CINTURE DI SICUREZZA BAMBINI: COSA SAPERE

Le cinture di sicurezza possono salvarti la vita. Purtroppo questo non è uno slogan pubblicitario o una pubblicità progresso, ma è un dato di fatto.

Ma cosa devo sapere sulle cinture di sicurezza?

Di seguito sfateremo qualche luogo comune e troverai, in sintesi, informazioni pratiche e utili per proteggere i tuoi figli e la tua famiglia grazie al corretto utilizzo delle cinture di sicurezza:

– il fatto di avere gli airbag non significa che non devi allacciare le cinture;

– in caso di incidente il guidatore è responsabile e risponde dei danni dei passeggeri trasportati sui sedili posteriori se non fissati con la cintura;

– chi siede dietro rischia come chi sta davanti, anzi in caso d’incidente potrebbe essere proiettato contro gli schienali dei sedili anteriori o addirittura fuori dall’abitacolo;

– i bambini non sono al sicuro semplicemente per il fatto di viaggiare dietro. E’ obbligatorio proteggerli con le cinturedi sicurezza oppure sistemarli sugli appositi seggiolini.

– la regolazione in altezza delle cinture dev’essere utilizzata per far passare il nastro della cintura al centro della clavicola, mentre la parte inferiore deve aderire al bacino e non all’addome.

– le cinture di sicurezza sono più efficaci quando sono ben tese e aderiscono bene al corpo, quindi è preferibile regolare la temperatura dell’abitacolo così da viaggiare solo con abiti più leggeri.

Se hai dubbi sull’utilizzo delle cinture per i tuoi figli, ricorda questi 2 numeri 36 e 150.

Perché?

Perchè i bambini di peso inferiore a 36 kg o alti meno di 1,50 metri non possono essere equiparati agli adulti e devono sempre essere trasportati negli appositi seggiolini

cinture bimbi

Cinture di sicurezza per bambini in taxi e auto a noleggio con conducente

Quando parliamo di trasporto per bambini in taxi o su autoveicoli a noleggio, le normativa non prevede l’obbligo di alcun dispositivo di sicurezza per i bambini, ma devi sapere che:

– i bambini con statura inferiore a 150 cm devono obbligatoriamente viaggiare sui sedili posteriori e con un accompagnatore di almeno 16 anni. E questo vale su tutti i territori e su tutte le tipologie di strada, anche quelle extra urbane.

Se invece pretendi la massima sicurezza per tuo figlio ogni qual volta sale su un auto hai 2 opzioni:

– richiedere un servizio di trasporto pubblico o di noleggio con conducente che sia dotato di un sistema di ritenuta per bambini;

– puoi utilizzare i sediolini portatili, leggeri e molto pratici da trasportare. Questa soluzione è molto usata da chi si sposta molto senza auto, in quanto può utilizzare il sediolino sui mezzi pubblici, in taxi e sull’aereo.

Se invece sei in viaggio e noleggi una macchina, solitamente le agenzia ti permettono di noleggiare un seggiolino auto per il tuo bambino.

Scopri cosa bisogna sapere sul fittare seggiolini auto quando sei all’estero. 

TIPOLOGIE DI CINTURE DI SICUREZZA PER BAMBINI

Di seguito troverai i termini che dovresti conoscere e che sono utilizzati dalla normativa seggiolini auto e che troverai nei manuali di istruzioni, che ti saranno utili per capire come utilizzare o installare il sistema di ritenuta per tuo figlio.

La normativa parla di cinghia guida facendo riferimento a una cinghia che trattiene la bretella della cintura di sicurezza per adulti in posizione adeguata al bambino e nel quale la posizione reale in cui la bretella cambia direzione può essere regolata tramite un dispositivo che può essere spostato su e giù per la cinghia, onde localizzare la spalla dell’utilizzatore, e quindi bloccata in tale posizione. La cinghia guida non serve a trasportare una parte importante del carico dinamico.

Per cintura invece si intende un sistema d ritenuta comprendente una combinazione di cinghie con fibbia di chiusura, dispositivi di regolazione e parti di fissaggio,

La cinghia sottoaddominale è una cinghia che attraversa la parte anteriore della regione pelvica del bambino, trattenendolo, e che può essere una cintura completa oppure il componente di una cintura.

Il sistema di ritenuta a bretella invece è la parte di una cintura che trattiene la parte superiore del busto del bambino.

La cosi detta cinghia dell’inguine è una cinghia per bambini collegata al sistema di ritenuta e alla cinghia sottoaddominale, ed è posizionata in modo tale da passare in mezzo alle cosce del bambino. È ideata al fine di impedire che il bambino scivoli sotto la cintura sottoaddominale in condizioni di uso normale spostandosi dal bacino in caso di urto.

La cinghia di ritenuta del bambino fa parte della cintura e trattiene solo il corpo del bambino.

La cinghia di collegamento del sistema di ritenuta del bambino collega il sistema di

ritenuta del bambino alla struttura del veicolo e può far parte del dispositivo di ritenuta del

sedile del veicolo.

La cintura a bretella è il complesso di una cintura di sicurezza composto da una cintura sottoaddominale per le spalle e una cinghia per l’inguine.

La cintura a Y è una cintura in cui la combinazione di cinghie è formata da una cinghia da far passare tra le gambe del bambino e una cinghia per ciascuna spalla.

La fibbia è un dispositivo a sgancio rapido che consente al bambino di essere trattenuto dal sistema di ritenuta o il sistema di ritenuta dalla struttura dell’auto e che può essere aperto rapidamente.

cinture di sicurezza bambini

Conclusioni cinture di sicurezza bambini

Ad oggi non siamo gli unici a pensare che gli obblighi della normativa sui seggiolini auto per bambini sui taxi siano ancora troppo blandi.

Speriamo che alla prossima revisione della normativa verranno previste ulteriori misure per aumentare la sicurezza dei bambini in auto.

Se ritieni interessante l’articolo che hai appena letto, ci farebbe piacere che lo condividessi con qualcuno che si trova nella tua stessa situazione e con chi può ritenere utili queste informazioni.

Se viaggi spesso all’estero con i tuoi bambini, potrebbe interessati l’articolo: noleggio seggiolini auto. <= Vai all’articolo.

Se invece vuoi sapere tutto quello da sapere sugli obblighi in materia di seggiolini auto, ti consigliamo di leggere il nostro approfondimento: Seggiolini auto Normativa

Recent Content